Apple oggi ha aderito all’elenco delle aziende tecnologiche che hanno risposto all’invasione in corso della Russia dell’Ucraina. Nella sua mossa più significativa, la società ha messo in pausa le vendite di tutta la sua linea di prodotti in Russia con effetto immediato, riferisce Bloomberg. La decisione ha portato alla cessazione delle vendite effettuate tramite il negozio online di Apple per la Russia. Le persone che tentano di acquistare un prodotto Apple tramite il Mele Store russo sono ora accolti con un messaggio “Consegna non disponibile”, rapporti di macrumitori.

Apple ha anche emesso una dichiarazione che conferma gli sviluppi e ha aggiunto che ha già fermato le esportazioni dei suoi prodotti in Russia efficace la scorsa settimana. Inoltre, molti dei servizi di Apple, tra cui Apple Pay – sono stati severamente limitati nel paese. Apple ha anche rimosso le app di RT News e Sputnik News da tutti gli App Stores al di fuori della Russia. La società ha anche disabilitato i dati sul traffico in diretta e gli incidenti live in Ucraina come misura precauzionale.

& quot; Abbiamo messo in pausa tutte le vendite del prodotto in Russia. La scorsa settimana, abbiamo smesso di tutte le esportazioni nel nostro canale di vendita nel paese. Apple Pay e altri servizi sono stati limitati. Le notizie di RT News e Sputnik non sono più disponibili per il download dall’App Store al di fuori della Russia. & Quot; https://t.co/zvh60pls6n.

CONVIENE APPLE IN AMERICA?
Igienico

& mdash; John Paczkowski (@johnpaczkowski) 1 marzo 2022

Poiché Apple non funziona i suoi negozi di Brick-and-Mortar della firma nel paese, rimane poco chiaro se le vendite offline di prodotti Apple in Russia saranno influenzate da questa mossa. Le vendite offline di Apple in Russia sono gestite da rivenditori di Apple ufficiali. Tuttavia, con Apple fermando l’esportazione di prodotti Apple in Russia, questi negozi potrebbero non essere in grado di reintegrare le loro scorte una volta esaurito l’inventario esistente.

La decisione di Apple di fermare le vendite dei prodotti in Russia arriva a malapena una settimana dopo il Vice Primo Ministro ucraino Mykhailo Fedorov ha scritto al CEO di Apple Tim Cook e gli chiedeva di fermare le vendite del dispositivo nel paese. Il Primo Ministro voleva anche che Apple bloccisca l’accesso App Store ai suoi clienti russi.

La fine della scorsa settimana, il CEO di Apple Tim Cook ha anche emesso una dichiarazione in cui ha detto di essere “profondamente preoccupato” con l’intera situazione in Ucraina. Ha detto che la compagnia stava cercando di aiutare la squadra di Apple in Ucraina, sostenendo anche gli sforzi umanitari locali.

La Russia e i suoi 144 milioni di persone sono un mercato abbastanza significativo per Apple. Resta da vedere quanto un impatto la decisione abbia le prospettive future di Apple in Russia.