__ Imprese di piccole e medie dimensioni (SMBS) che rappresentano due terzi dei lavori globali e oltre la metà del PIL globale rimangono resilienti e sicuri di fronte alle sfide attuali, ma avverte di costi in aumento e la necessità di un maggiore sostegno del governo e migliori opzioni di finanziamento per intestare queste condizioni nei prossimi dodici mesi.

Questo è secondo la nuova ricerca lanciata intitolata ‘Small Business, Big Opportunità? ” Commissionato da Sage, che esamina la fiducia degli SMB di comprendere la loro esperienza di sopportare la pandemia di Covid-19 e le loro prospettive per il futuro.

In una dichiarazione, la Contabilità e la società HR Tech ha detto che il rapporto è un primo studio globale in il modo in cui gli SMB sono sopravvissuti e prosperano nonostante le attuali sfide di salute pubblica, economiche e sociali, comprese le crescenti costi di vita e l’impatto in corso della pandemia.

A Singapore, la ricerca rivela che le crescenti costi e le preoccupazioni sull’inflazione stanno mantenendo Singapore SMBS di notte, con il 40% delle imprese che citano che non sono in grado di funzionare normalmente a causa del Covid-19 come barriera che ha un impatto significativo in modo significativo.

La ricerca ha anche dichiarato che quasi un terzo (31%) di aziende citare il flusso di cassa come la più grande barriera _ (grafico) _ che influisce sul loro business mentre il 34% delle aziende di Singapore continua a vedere l’incapacità di gestire le loro attività normalmente.

Inoltre, il 43% degli intervistati prevede un aumento dell’inflazione e delle pressioni sui costi (compresa l’affitto crescente e il salario) per persistere e peggiorare nell’anno a venire, il sondaggio ha detto.

Quando si tratta di confidenza di business, rispetto ad altri paesi intervistati, gli intervistati di Singapore sono uno dei meno fiduciosi, in gran parte a causa delle pressioni pandemiche in corso.

Nel frattempo, la maggior parte delle aziende si sentano a livello globale più resiliente e meglio preparata a superare le principali barriere ora che prima della pandemia a causa dei loro adattamenti nel periodo, compresi gli investimenti in tecnologia.

La ricerca ha mostrato che gli SMB a Singapore si sentono significativamente meno fiduciosi (53%) rispetto alla media globale (65%).

Diminuzione del flusso di cassa è il motivo più comune della mancanza di fiducia e influenza gli SMB a Singapore in modo significativo di più rispetto alla media globale (55% rispetto al 32%) e 28% SMBS a Singapore sentire che peggiorerà nei prossimi 12 mesi.

Inoltre, il 46% degli SMB a Singapore trova le inefficienze esacerbate a causa della pandemia contribuiscono alla loro mancanza di fiducia nel successo del business, il sondaggio indicato.

Il sondaggio ha anche evidenziato che la metà della metà degli SMB a Singapore si aspetta di aumentare l’assunzione e rimanere ottimista sul personale nei prossimi dodici mesi.

Ha notato che quasi la metà (44%) delle imprese a Singapore in Singapore si aspettava di assistere a assumere più persone nel 2022 e ciò potrebbe portare alla creazione di potenziali 28.000 nuovi posti di lavoro, che comporterà un aumento dell’1,9% (US $ 6,6 miliardi / RM27 miliardo) crescita annuale del PIL.

Ha aggiunto che mentre il 25% degli SMB qui si aspetta che la loro forza lavoro si restringe per almeno il 31%, più di due terzi (79%) sono fiduciosi che le loro attività torneranno alla normale quantità di personale nei prossimi 12 mesi (39 % Un po ‘normale, il 35% per lo più normale, il 5% completamente normale)

Secondo il sondaggio, il 39% degli SMB nel sostegno del governo del citano di Singapore come risorsa più significativa nel contribuire alla crescita del business e al successo – questo è superiore alla media globale (31%).

Mentre il 15% degli SMB a Singapore ha identificato la mancanza di sostegno del governo come il più grande rischio per la loro attività, il 52% (gente del posto) concordano che il governo sta facendo abbastanza per aiutarli a mitigare questi rischi.

Il sondaggio ha anche evidenziato che rispetto alla media globale (21%), Singapore ha il maggior numero di SMB che hanno ricevuto sovvenzioni governative (35%).

Ha dichiarato che l’88% degli SMB a Singapore si aspetta di fare un cambiamento per diventare più sostenibile nell’anno a venire, con le aziende fondate durante il COVID-19 maggiori probabilità di fare questo cambiamento.

Oltre un terzo degli SMB a Singapore (38%) ha identificato la sostenibilità come importante per la loro attività, con l’8% che lo descrive nel centro di ciò che fanno.

Inoltre, circa l’83% degli SMBS qui si sente la pressione per ridurre il loro impatto ambientale in qualche modo, anche dalla loro catena di fornitura (26%), del governo (30%), dei clienti (37%), della comunità locale (25%) e dei dipendenti (21%), la ricerca indicata.

Sage Asia General Manager Jin Fang Deng ha dichiarato: “Lo studio saggio dimostra che mentre SMB in tutto il mondo è sulla strada del recupero e si sente abbastanza positivo per il sentiero in anticipo, gli intervistati di Singapore sono tra i meno fiduciosi della prospettiva aziendale.

“Miriamo a lavorare con gli SMB qui e aiutarli a ridurre la tecnologia intelligente per ottenere efficienza, flessibilità e visibilità nelle loro operazioni e persone”, ha detto.

Singapore's inflation should start to ease in the second half of the year, says economist

Per il rapporto completo, si prega di visitare il sito Web di Sage.