L’Indonesia ha dichiarato che Google di Alphabet Inc ha registrato le sue nuove regole di licenza per le piattaforme tecnologiche, ma ha avvertito che le aziende che non hanno ancora registrato sarebbero state bloccate in cinque giorni lavorativi.

Semuel Abrijani Pangerapan del Ministero delle comunicazioni ha dichiarato a una conferenza stampa che Amazon e Alibaba erano tra le aziende che dovevano ancora rispettare.

I rappresentanti di Amazon e Alibaba non erano immediatamente disponibili per un commento.

La registrazione è richiesta ai sensi delle regole rilasciate alla fine di novembre 2020 e fornirà alle autorità ampie poteri per costringere le piattaforme a divulgare i dati di determinati utenti e a eliminare i contenuti ritenuti illegali o che disturba l’ordine pubblico entro quattro ore se urgenti e 24 ore in caso contrario.

Il governo aveva fissato una scadenza di mercoledì per iscriversi alle aziende e la maggior parte lo aveva fatto all’inizio di questa settimana.

Le nuove regole hanno lo scopo di garantire un ambiente online positivo, ha detto il governo, ma gli attivisti e i gruppi della società civile affermano che i regolamenti sono tra i più repressivi della regione e rappresentano una minaccia alla libertà di espressione.

Software:
Google è stato tra gli ultimi giganti tecnologici ad accettare le regole, con la comunicazione video di Twitter e zoom aggiunta a un elenco di fornitori di comunicazioni di fornitori stranieri mercoledì, unendosi alle unità di Meta Platforms Inc Facebook, Instagram e WhatsApp, che si è registrata il giorno prima.

Con circa 191 milioni di utenti Internet e una giovane popolazione esperta di social media, la nazione del sud-est asiatico è un mercato significativo per una serie di piattaforme tecnologiche.