5VR

Domande frequenti sui giochi, guide strategiche e tutorial

Autore: I-Heng

Lattore di Stranger Things dice che la dipendenza da wow ha rovinato la sua vita prima che i Sims lo salvano

David Harbor, l’attore noto per i suoi ruoli in Stranger Things e Black Widow, rivela che aveva una cattiva dipendenza da World of Warcraft in gioventù.

World of Warcraft è rimasto un titano senza pari nel genere MMORPG e uno dei giochi di punta di Blizzard a quasi due decenni dalla sua uscita.

PREGI
La sua portata sembra non avere limiti, poiché molte celebrità famose hanno ammesso di dilettarsi in WoW ad un certo punto. Da Vin Diesel a Mila Kunis al compianto Robin Williams, innumerevoli celebrità sono state conosciute per giocare Wow.

Secondo una recente intervista, un’altra celebrità può aggiungere il loro nome a questa illustre lista: David Harbor di Stranger Things. Sfortunatamente, Wow è diventato più di un semplice hobby part-time per Harbour.

Stranger Things è diventato dipendente da wow

In un’intervista, l’attore di Stranger Things David Harbor ha ammesso di avere una dipendenza per il mondo di Warcraft che ha rovinato la sua vita.

Nel 2005 ho giocato a shit da questo gioco! Mi ha rovinato la vita per circa un anno. Voglio dire, ero come fuori di testa. Ero selvaggiamente dipendente da questo videogioco. Ero un guerriero elfo notturno chiamato Norad, ed era il secondo carro armato di tutta la mia gilda.

Ciò che è ancora più esilarante della caratterizzazione di Harbour di questa dipendenza da Wow è la reazione della sua co-protagonista, look di confusione e preoccupazione di Winona Ryder di Stranger Things. Fortunatamente, ha un lieto fine, grazie a un altro gioco di salvataggio di questa dipendenza.

Annuncio

Come i Sims hanno salvato David Harbor

Dopo aver discusso della sua dipendenza da WOW, Harbour ha rivelato che in realtà sono stati i sim che lo hanno aiutato a calciare l’abitudine.

Harbour ha creato un sim che voleva diventare un attore, proprio come se stesso. Ma è stato difficile far avanzare questa sim nella loro carriera.

Puoi progredire nella tua carriera, ma quello che devi fare è lavorare sulle cose. Devi lavorare sul tuo discorso e sul tuo corpo, giusto? Disse Harbour. Era come un giocatore di supporto, ma volevo che lavorasse sul suo discorso e sul suo corpo, e tutto ciò che voleva fare era sedersi e giocare ai videogiochi.

Secondo Harbour, questo momento è stato come vedere la propria vita davanti ai suoi occhi, rivelando fino a che punto la sua dipendenza da WoW fosse andata.

Fortunatamente, da allora Harbour ha avuto un grande successo nella recitazi1. Spero che possa ancora fare irruzione in WoW a volte senza ricadere in vecchie abitudini.

La scheda madre del computer portatile è fuori come una piattaforma standalone

Come è fatto un pc
Beh, questo è abbastanza interessante. Computer quadro, la società che costruisce il Fab Modular Framework Laptop ha annunciato il rilascio della scheda madre del computer portatile quadro.

Questo è disponibile per USA e Canada con un rilascio in arrivo per il Regno Unito, Germania, Francia, Paesi Bassi, Austria e Irlanda a volte “presto”. Ciò che è davvero divertente però, è che dicono che è stato progettato in un modo che è possibile utilizzare semplicemente la scheda madre come piattaforma di calcolo a bordo singolo standal1. Come si dice “tutto ciò che devi fare è inserire la memoria, collegare un adattatore di alimentazione USB-C e premere il pulsante di accensione minuscolo a bordo, e hai un computer alimentato”.

Hanno anche rilasciato i file CAD e la documentazione elettrica sotto licenza Creative Commons, per incoraggiare le persone a fare tutto ciò che vogliono con esso e hanno anche pubblicato due progetti di riferimento stampabili 3D per andare con esso. Ancora più avanti, stanno aprendo un programma per sviluppatori per dare via 100 tab.1990-1135G7.

Inoltre, stanno cercando di migliorare anche la situazione Linux per il loro hardware. Mentre funziona già abbastanza bene, stanno andando oltre e oltre ciò che fanno la maggior parte dei suoi altri fornitori tradizionali. Hanno lanciato una pagina Linux dedicata, per mostrare come funziona in diverse distribuzioni e per dare maggiori informazioni.

Mi piace davvero quello che stanno facendo.

Articolo preso da Fab Modular.

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén